22
text
Contributo per una “buona scuola”,  di Edoardo Zin, Insegnante di scuola primaria e secondaria di primo grado
Dove si parte per progettare una “buona scuola”? Il presente contributo offre, sotto forma di regole guida per la fase di macro-progettazione, la possibilità di tornare su elementi e parole della progettazione come “fine”, “obiettivi”, “deontologia professionale” per riempirli di significato. Questo consente di collegare tradizione e innovazione nella scuola, integrando i due piani e tracciando linee di valutazione della propria scuola e del proprio ruolo come maestri.

Scuola e famiglia, di Rita Marchignoli, insegnante di scuola primaria
Lavorare nella scuola significa sapersi interfacciare con i colleghi, i bambini, la famiglia. Proprio su questo ultimo nodo si interroga il contributo, ragionando sui fondamenti che rendono necessario il dialogo tra la scuola e la famiglia e sulle esperienze che consentono di pensare a questo dialogo come un viaggio nel quale ci si conosce, si impara e si cresce attraverso il confronto.

PIC’s: bacheca scuola-famiglia,  di Gianni Messina, insegnante di scuola secondaria, I.I.S.S. Alessandro Volta, Palermo
Favorire il rapporto con la famiglia è uno degli obiettivi che la scuola si pone, per rendere agevole la comunicazione, supportare la crescita dello studente e rendere il percorso significativo per tutti. Sono numerosi i temi, gli argomenti e le problematiche che riguardano la comunicazione tra docenti e genitori e altrettanto numerosi i canali attraverso cui comunicare. Uno di questi è incarnato nello schermo, che tramite Internet può rappresentare uno spazio condiviso di gestione della vita scolastica. PIC’s è proprio questo, una piattaforma online dove poter pianificare la comunicazione, avvicinare la scuola e la famiglia, rendere questa ultima partecipe degli eventi scolastici e della crescita dei propri figli.
 
Le molte facce della valutazione, di Teresa Magnaterra, insegnante di scuola primaria
Cosa significa valutare in classe e a scuola secondo le Indicazioni Nazionali per il Curricolo? Nel presente contributo viene descritta la valutazione e la necessità di progettare la valutazione a scuola per poi descrivere un progetto in cui l’autovalutazione diviene strumento di crescita e miglioramento per i bambini in classe. Crescita innanzitutto perché l’autovalutazione è volta alla creazione di un clima di classe positivo per il lavoro tra i bambini, e in secondo luogo perché diviene occasione di responsabilizzazione per gli alunni stessi.

Tecnologia e manipolazione Didattica 2.0, di Giuseppina Grasselli, insegnante di scuola primaria
L’introduzione delle tecnologie informatiche nella scuola è iniziata circa 20 anni fa, eppure, in tutto questo tempo ben poco è cambiato nella didattica, che è rimasta in gran parte ancorata ai suoi tradizionali strumenti, fedele all’idea che insegnare sia trasferire conoscenza nelle menti, invece di costruirla in modo attivo e collaborativo in contesti che sostengano l’apprendere. Esiste oggi un vero e proprio sfasamento cognitivo per i ragazzi, capaci fuori dalla scuola di utilizzare e di apprendere attraverso le tecnologie, in classe costretti a un atteggiamento di ascolto spesso passivo. Stili di apprendimento e stili di insegnamento non sono mai stati così distanti.
 
La scuola multiculturale di Mario Uboldi, Dirigente scolastico IC Casa del Sole Milano
Dirigere una scuola in contesti multiculturali può apparire, oggi, cosa ordinaria e, in qualche modo, regolamentata da una serie di indicazioni e circolari che hanno messo a sistema le buone pratiche di esperienze interculturali maturate nel corso di oltre vent’anni. Statistiche e studi scientifici indicano che il fenomeno migratorio nelle scuole è diminuito negli ultimi anni e oggi interessa i ricongiungimenti familiari con ragazzi preadolescenti e adolescenti. Non mancano, tuttavia, le eccezioni: zone periferiche di alcune grandi città del Nord, della Lombardia in particolare, ma anche zone agricole e l’area di Prato sono attualmente interessate dal fenomeno migratorio che coinvolge bambini e ragazzi di tutte le età. Quali pratiche la dirigenza deve attuare per far fronte a questi rinnovati contesti?

La scuola in un contesto multiculturale,  di Alessandra Grassi, Dirigente scolastico IC “S. Pellico” Arluno (Mi)
Le disparità economiche, i mutamenti demografici, le guerre civili e i disastri naturali hanno fatto raddoppiare tra il 1975 e oggi il numero dei migranti a livello internazionale. Anche in Italia, gli studenti migranti hanno determinato un flusso sempre più consistente nelle nostre classi, soprattutto nelle aree a maggiore sviluppo economico o nei grandi nuclei urbani e nelle loro periferie. Oggi la multiculturalità è ormai un dato di fatto perché quanto è accaduto e va accadendo ha sviluppi irreversibili e difficilmente potrà essere arrestato da leggi restrittive sull’immigrazione. La scuola è lo specchio di questo processo e dovrebbe essere la prima palestra dell’integrazione.


67/zarcntext/14250254719107099246_SIM-14-15-cop7-L.jpg
sx
2

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.