Sommari dei fascicoli

Anteprima del fascicolo n.7 (mar/2017)

44
text
Promuovere una logica inclusiva, di Antonietta Parente
Una realtà inclusiva è costituita da uomini formati secondo una logica rispettosa delle diversità che coniugano identità e alterità nell’ottica dell’umanità, dell’accoglienza e del rispetto; ogni docente, attraverso la promozione delle competenze chiave, può strutturare percorsi inclusivi nutriti dei contenuti disciplinari e interdisciplinari, finalizzati a formare pensieri flessibili, dialogici, critici, empatici. Ne è un esempio il percorso proposto in questo contributo.

Tecnologie compensative e didattiche: possibilità e criticità, di Katia Sannicandro
Negli ultimi anni l’utilizzo di tecnologie didattiche e compensative in percorsi riabilitativi e/o di potenziamento per soggetti con Bisogni Educativi Speciali (BES) ha registrato un forte incremento (Lewis, 1998; Edyburn, 2013; Alper, & Raharinirina, 2006; Kagohara, et al., 2013) legato anche alla crescente richiesta di formazione specifica espressa dai docenti (Sannicandro 2013). Come definire le tecnologie compensative? Come orientarsi nella scelta di un software specifico o di una APP? Appare necessario, infatti, ancorare tali risorse anche a percorsi didattici progettati per tutto il gruppo classe, non solo per il singolo studente. Si tratta di quindi di includere tali risorse nella propria progettazione educativa.

Estensione del tempo scolastico e apprendimento informale, di Giuseppe Pelosi
Podcasting non è solo un modo di condividere contenuti, ma uno sguardo sulla capacità dei ragazzi di studiare, essere presenti, esprimersi e costruire la conoscenza fuori e dentro l’aula. Il podcast didattico consente di connettere l’aula a ciò che è presente fuori: i ragazzi, la loro esperienza, i testi, le materie, i contenuti, gli insegnanti. Si tratta di una modalità di costruire la lezione e di fare scuola che ben si pone nel solco della distanza tra assenza e presenza: il podcast in un certo modo esce dalla classe, nasce per essere diffuso oltre l’aula, e consente di recuperare, riascoltare, rivivere e studiare. L’articolo funziona come cornice per comprendere meglio il senso del podcasting didattico, attraverso una classificazione utile per i neofiti, ma non solo, e uno sguardo sull’esperienza per valorizzare il lavoro congiunto di insegnanti e allievi.

Strumenti per comunicare:i protocolli della scuola in ospedale, di Flavia Tarquini
Comunicare nella Scuola in Ospedale identifica un nodo essenziale, capace di favorire il raccordo, la comprensione delle esigenze e il miglioramento del servizio educativo e didattico. L’impegno espresso nel corso dall’incontro nazionale del 2015 nel documento finale, da cui l’articolo prende avvio, raccoglie questa richiesta e si propone di dare una risposta che consente di mettere a sistema procedure finalizzate a garantire, su tutto il territorio nazionale, un servizio capace di rispondere con efficacia alle esigenze degli alunni e delle loro famiglie. La proposta di protocolli si muove in questa direzione: non incasellare ma favorire, non chiudere ma garantire una giuda sensibile.

L’importanza di riflettere, di Maria Grazia Taffi
Il contributo è il racconto della mia esperienza maturata nell’ambito del dipartimento di Scienze della formazione e vissuto da tutor del tirocinio e da insegnante esperto. Il mio coinvolgimento in due laboratori del professor Rossi doveva essere di supporto agli studenti, futuri insegnanti, per introdurli a una prima professionalizzazione. In realtà si sono rivelati importanti per riflettere sui cambiamenti vissuti come professionista e persona. Dopo una breve spiegazione delle quattro logiche (Rossi e Pezzimenti, 2012) che fungono da guida per analizzare la propria pratica didattica, seguono tre brevi racconti di esperienza per chiarir come l’analisi del video, attraverso il supporto delle logiche, rappresentano un valido aiuto nel processo autovalutativo.

Ragazzi in movimento verso il sapere, di Cecilia Rivalenti
Il dimensionamento della rete scolastica di Modena e l’inaugurazione delle “Mattarella”, un nuovo plesso nato secondo i più moderni criteri architettonici, sono diventati l’occasione per concretizzare il desiderio di alcuni docenti di rinnovare la pratica didattica, affinché davvero gli alunni potessero essere protagonisti del loro processo di apprendimento e di crescita. L’unità di base del progetto è l’aula laboratorio disciplinare-ambiente di apprendimento, assegnata a uno o due docenti della medesima disciplina. Gli studenti, responsabilizzati durante gli spostamenti tra un’aula e l’altra, si trovano nelle condizioni di divenire sempre più i soggetti attivi, i protagonisti, nella costruzione dei loro saperi e della loro formazione. L’approccio dinamico e fluido del progetto considera gli spostamenti degli studenti uno stimolo che energizza la capacità di concentrazione, come testimoniato da accreditati studi neuroscientifici che ci indicano come il modo migliore per attivare la mente (le sue cognizioni e le sue emozioni) sia mantenere in movimento, anche leggero, il corpo.

Biblioteca multimediale: perché?, di Caterina Coluzzi
Il contributo si propone di mettere in evidenza le modalità con cui potenziare l’alfabetizzazione digitale per tenere il passo con il mondo digitale in rapida crescita e sviluppare un atteggiamento critico assicurando che la potenza di questi strumenti sia utilizzata in modo responsabile (in quello che Gardner definisce “good work”).

Essediquadro, di Marina Fasce
L’articolo descrive le caratteristiche del sito Essediquadro, servizio disponibile sul web in form gratuita con una ricchissima banca dati che raccoglie informazioni sia di tipo tecnico che didattico su varie risorse multimediali, ponendo particolare attenzione ai prodotti free e open source, a quelli dedicati all’inclusione, in costante contatto con la ricerca, l’applicazione sul campo ed il mondo scolastico; propone vari approfondimenti tematici ed attività di formazione, di tipo misto e on line sfruttando tutte le opportunità del web, in un contesto di ricerca, in dialogo tra teoria e pratica e nello spirito delle reti cooperative.

Una classe Montessoriana nella scuola statale: contaminazioni generative, di Giuseppina Tiziana Aloisi
L’apertura di classi a metodo Montessori nella scuola pubblica sta diventando sempre più una realtà diffusa, anche grazie alla richiesta di genitori consapevoli e informati. La “via Montessori” sembra essere una possibile risposta alle esigenze di apprendimento in ottica di lifelong learning. L’esperienza dell’Istituto Comprensivo statale L. da Vinci di Cornaredo, attraverso l’apertura di una classe di scuola primaria ad indirizzo Montessori, si presenta quale testimonianza di un possibile percorso di contaminazioni riflessivo-didattiche.

Verticalizzazione della scuola Montessori: esperienze di crescita , di Milena Piscozzo
Da sempre nella scuola italiana ci si confronta sulla continuità tra primaria e secondaria di primo grado. La vera continuità è possibile dove vi è un progetto comune, che va oltre le singole commissioni di lavoro e vede i diversi operatori condividere metodi, strategie e la stessa idea di scuola. Un’esperienza in tal senso si sta realizzando tra scuola primaria Montessori e sperimentazione di scuola secondaria di primo grado Montessori presso l’Istituto Riccardo Massa di Milano. I cardini della continuità tra i due ordini di scuola si possono riassumere nella del Metodo e dei principi Montessori, dell’ambiente di apprendimento, dell’utilizzo del materiale, del ruolo dell’insegnante, della valutazione/autovalutazione.
67/zarcntext/14875857984652866489_SIM-07-16-17-1acop-L.jpg
sx
2

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.