20
text
Progettazione, tempo, didattica di Simona Ferrari, Università Cattolica del Sacro Cuore
Progettare la lezione significa considerare 3 variabili: il tempo, lo spazio, i contenuti. Affrontiamo qui il tema del tempo, recuperando alcuni principi dettati dal movimento dell’educazione lenta come necessità per sviluppare apprendimenti significativi e profondi. A partire dall’incongruenza tra tempo della scuola e tempo dell’apprendimento si proverà a riflettere su come sia possibile intervenire sul tempo in chiave di progettazione didattica.

Il tempo nella pra tic-tac,  di Clara Farina, insegnante di scuola primaria
Il tempo è la variabile più difficile da gestire e programmare quando si progetta la lezione. Nel contributo, questa capacità del docente è legata a due momenti specifici: prima e durante la lezione. Fornendo degli esempi concreti si prova a dare indicazioni su quali attenzioni tenere quando si “progetta il tempo” dell’azione didattica mettendolo in relazioni con alcune competenze del docente e su come “regolare” il tempo durante il suo scorrere in classe.
 
Comunicare con i colleghi, di Alessandra Carenzio, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
A partire dall’analisi di alcune sequenze cinematografiche rappresentative di tre situazioni-tipo incontrate abitualmente nella propria vita a scuola, l’articolo vuole leggere la comunicazione tra colleghi evidenziando le funzioni della comunicazione, le tipologie, i codici e le derive possibili, per suggerire strategie comunicative che riconducano l’interazione e il dialogo comunicativo su un territorio di scambio e non di scontro. Comunicare bene con i colleghi significa ascoltare bene e, in primo luogo, conoscersi.

Nelle comunità di pratica, di Alberto Ardizzone, Dirigente Scolastico IC di Merate (Lc)
Partendo dall’esperienza personale nella comunità di pratica “Porte aperte sul web”, si intende affrontare il tema della comunicazione nelle comunità di pratica per gli insegnanti, evidenziando strumenti, elementi di attenzione in chiave comunicativa, potenzialità e motivazioni alla base del “fare insieme” e dello stare insieme, superando barriere e distanze geografiche che rendono la scuola un luogo aperto e costruttivo.

Valutarsi e valutare gli altri, di Alice Bizzarri, insegnante di scuola primaria
La valutazione deve porsi nella scuola non solo come momento del giudizio ma sempre più come parte integrante dell’azione formativa dell’insegnante. In un’ottica di valutazione autentica essa deve collocarsi rispetto a prestazioni reali e realistiche ma soprattutto deve divenire momento di apprendimento e crescita per gli studenti. Nel contributo l’autrice aiuta a riflettere sullo strumento della valutazione tra pari come occasione per mettere in pratica un’azione di valutazione autentica.

Il computer nello zaino, di Lucilla Parrettini, insegnante di scuola primaria
L’autrice con sguardo riflessivo, racconta di una sperimentazione didattica volta a favorire l’integrazione delle diverse abilità degli studenti della propria classe. Attuando un percorso didattico centrato sulle metodologie del cooperative learning e del peer learning, l’altro diviene risorsa per apprendere. Il docente dal canto suo, accresce la propria professionalità se è pronto ad accogliere i feedback, se attiva un lavoro di autovalutazione e se non perde di vista l’importante valore della documentazione.

Piccoli Grandi Pezzetti di Mondo, di Nicoletta Farmeschi, insegnante di scuola primaria
Un percorso di ricerca, osservazione e studio per i più piccoli destinati a diventare grandi. La scuola estende i suoi spazi fisici, reali di apprendimento a un mondo virtuale, 3D dove gli studenti possono sperimentare prospettive nuove, diverse ed espandere i confini della propria fantasia per l’apprendimento della geografia.

Un curricolo inclusivo, di Luciana Ferraboschi, Dirigente Scolastico IC di Manerbio (Bs)
È doveroso oggi, per una scuola che vuol essere per tutti occasione di apprendimento e di crescita, costruire percorsi curricolari connotati da “buone pratiche inclusive” e cioè da proposte formative ed esperienze capaci di far emergere le differenze. Nel seguente contributo la dirigente scolastica affronta la questione del curricolo inclusivo e della sua organizzazione dal punto di vista del dirigente scolastico.

Sciogliamo i Nodi, di Letizia Elena Sibilia e Laura Metelli, Dirigente Scolastica e psicopedagogista, IC di Rudiano (Bs)
Dall’istituto comprensivo di Rudiano (Bs) la narrazione di un’esperienza territoriale che ha fatto della formazione degli insegnanti il punto di partenza per la costruzione di un curricolo verticale. Il progetto “sciogliamo i nodi” nasce da un’ attenta lettura del territorio e dei suoi bisogni, trovando comunione d’intenti pedagogici di diversi istituti scolastici. Formazione, competenze chiave e socializzazione, intenzionalità pedagogiche, queste le parole chiave
 
 
67/zarcntext/14193242511492716979_SIM-14-15-cop5-L.jpg
sx
2

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.